Il Pranoterapeuta

Il Pranoterapeuta agisce principalmente con due sistemi, il primo prevede l’eliminazione delle tossine bioplasmiche, il secondo l’irradiazione di biofotoni.

La malattia tende a manifestarsi nel corpo di energia sottile, prima che nel corpo fisico, con squilibri dello spessore della sostanza bioplasmica e con la presenza di quantità di energia sottile congestionata, rilevabile in ogni patologia. Il bioplasma è il plasma della materia vivente, è un gas elettricamente neutro, a temperatura e pressione ambiente, in cui solo una minima frazione del gas è costituito da ioni, da protoni ed elettroni liberi. E’ altamente conduttore ed è in grado di accumulare, assorbire, emettere e trasferire energia tra organismi diversi.

I biofotoni invece sono delle particelle di luce emesse dai tessuti viventi, portatrici d'informazioni, con le stesse caratteristiche di quelle della luce laser.

La Pranoterapia ha come primo obiettivo l'eliminazione delle tossine, il ripristino delle corrette linee di comunicazione, dunque della salute.

Il Pranoterapeuta inizialmente elimina le tossine e in seguito trasmette biofotoni.
I biofotoni nascono nel nucleo cellulare, che guida i processi cellulari attraverso l’emissione di un campo elettromagnetico. Il nucleo è anche in grado di ricevere ed elaborare i vari segnali elettromagnetici che giungono dall’esterno.
Diventa così importante inviare alle cellule messaggi di benessere, al fine di poter riattivare il loro metabolismo e le emissioni vibratorie che esse sono capaci di produrre in uno stato di salute e di equilibrio.

Questo significa che il Pranoterapeuta ha la possibilità di trasmettere messaggi di salute nel momento in cui irradia energia attraverso l’imposizione delle mani.

Secondo la mia esperienza questo è un aspetto determinante. Durante le sedute il pranoterapeuta ha la responsabilità di rimanere concentrato solamente su quanto sta facendo e non può permettersi distrazioni.

In sintesi, il pranoterapeuta modifica il campo energetico della persona, assorbe energia congestionata e trasmette energia vitale portando nuova luce ed informazione.